1/1

Una CABINA ELETTRICA  è una parte dell’impianto elettrico che ospita le terminazioni delle linee di trasmissione o distribuzione, apparecchiature e quadri elettrici ,i trasformatori e in genere  tutti i dispositivi necessari al controllo ed alla protezione.

Nell’ambito dei sistemi di distribuzione e trasformazione dell’energia elettrica le cabine elettriche rivestono un ruolo di fondamentale importanza, costituendo dei nodi della rete di distribuzione in cui si attua la trasformazione e lo smistamento dell’energia. A seconda della funzione svolta, una cabina può essere definita come

cabina di trasformazione, conversione, trasmissione o distribuzione.

Per cabine di trasformazione s’intende l'insieme di conduttori, apparecchiature e dispositivi atti a trasformare la tensione fornita dalle linee di distribuzione a media tensione (per esempio 20 kV) in valori di tensione idonei per l’alimentazione delle linee in bassa tensione (per esempio 220 380V).

Pertanto la cabina di trasformazione costituisce quindi un sistema elettrico collegato ad una linea di media tensione (MT) e ad una linea di bassa tensione (BT). Vi sono poi le cabine di smistamento che consentono di derivare da una o più linee di MT un maggior numero di linee ancora in MT, senza operare alcuna trasformazione. In genere le cabine espletano entrambe le funzioni, di trasmissione e smistamento.

Altra differenziazione possibile è tra cabine elettriche pubbliche e private

Le cabine pubbliche fanno capo a una società (Ente Distributore) che distribuisce l’energia elettrica alle utenze private attraverso corrente alternata che funziona in modalità monofase, con una potenza di 230 V o trifase, con potenza di 400 V.  questa distribuzione puo’ avvalersi di  cabine urbane, di solito costruite in muratura, e cabine rurali, istallate in esterno, direttamente poste sul traliccio della media tensione.

SCHEDE

TECNICHE

ENTE

DISTRIBUTORE

DISEGNI TECNICI

RICHIEDI PREVENTIVO
DI QUALE CABINA OMOLOGATA ENEL TI OCCORRE IL PREVENTIVO?

VOCI DI CAPITOLATO