OMOLOGAZIONE PRECABL CABINA ENEL DG 10197
GRAFICI CABINA
DESCRIZIONE

Mod. Cabina  PC/DG10197 

STRUTTURA IN C.A.V. MONOBLOCCO – TABELLA ENEL "9428 A"

N. 01 CABINA Tipo: DG 10197 ed.3 MICROBOX dim. 1.24 x 1.74 x 2.00h misure esterne così suddivisa:

LOCALE ENEL di m 1.10 x 1.60 x 180h dimensioni utili interne

Struttura in cemento armato vibrato comprensiva di :-

Pareti in c.a.v. spess. cm 7.00 e solaio di copertura spess. cm 8.00, realizzati con armatura in acciaio B 450 C - Ae calcestruzzo R'ck = 40 N/mmq-

Impermeabilizzazione della copertura con doppia  guaina bituminosa avente spessore 4+4 mm- Fondazione prefabbricata in c.a. dello spessore di cm 20.00

N. 1 Sportello a due ante in vetroresina di dimensioni mm 1200
x 700 completo di serratura unificata ENEL e cartello di
segnaletica di sicurezza.
N. 2 griglie di ventilazione in vetroresina 500 x 500 mm.
N. 1 Contenitore in lamiera zincata per l’eventuale fuoriuscita di
olio del trasformatore.
N. 1 Pannello in rete a maglia quadrata e profilati metallici
zincati a caldo.
N. 1 Armadio in vetroresina per contenimento quadro BT
unificato ENEL.
N. 1 Armadio in vetroresina per contenimento concentratore
unificato ENEL.

TINTEGGIATURA INTERNA

Tinteggiatura delle pareti interne , Colore BIANCO , eseguita con resine al quarzo fine.

TINTEGGIATURA ESTERNA

Tinteggiatura delle pareti esterne con pitture al quarzo ad effetto bucciato.

RAL 6005 ----> VERDE MUSCHIO

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE
Il box prefabbricato sarà costruito secondo quanto prescritto dalla Legge n.1086 “Norme per la disciplina delle opere di conglomerato cementizio armato...”, dalla Legge n. 64 "Provvedimenti per le costruzioni con particolari prescrizioni per le zone sismiche", dal Decreto 14 gennaio 2008 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e successive modificazioni ed integrazione.
Il box è progettato per contenere un trasformatore avente potenza massima 250 kVA. Il collegamento lato MT è realizzato con un cavo MT in Al di sezione 95 mm2.
I cavi BT di sezione max 3x95+25 C in Al, usciranno da un foro sul basamento (Foro 310X150 mm) posizionato in corrispondenza del basamento dell’armadio per interruttori BT DS 4548.  Gli interruttori, posti nell’armadietto, saranno utilizzati per correnti max pari a 125 A.
Si impiegheranno solo trasformatori di cui alla specifica tecnica Global Standard GST001 rev 1 del 31/10/2012 “MV/LV TRANSFORMERS” relativi alla sezione italiana
individuata dalla sigla “ED-Italy”. Il concentratore è situato nell’apposito armadietto, affiancato a quello degli interruttori, in modo che i cavi di collegamento siano protetti.
TETTO E PARETI
Le pareti ed il solaio di copertura saranno realizzati in calcestruzzo armato, avente uno spessore minimo di cm 7, esente da rugosità, vuoti o altri difetti che possano infirmare la resistenza meccanica e l’aspetto estetico del manufatto.Sotto la gronda saranno ricavate le aperture di aerazione  delimitate da un telaio di acciaio zincato (CEI 7-6) di spessore 15/10 e protette da lamiera forata 10x10 mm. Sulle pareti saranno  previste due aperture 500 mm x 500 mm con griglie in vetroresina . Il solaio di copertura sarà fissato alle pareti, con una pendenza per lo sgorgo delle acque del 2% ,e sarà impermeabilizzato con membrana bitumepolimero, flessibilità a freddo -10° C, armata in filo di poliestere e rivestita superiormente con ardesia, spessore 4 mm (esclusa ardesia).La gronda avrà un efficiente gocciolatoio. Sul solaio saranno predisposti 4 punti di aggancio per il sollevamento delle due strutture utilizzando gli stessi golfari previsti per la piastra di base.
INFISSI ED ACCESSORI
La cabina sarà fornita con i seguenti infissi ed accessori montati:
·  sportello a due ante in vetroresina di dimensioni utili minime di 1200x700 mm completo di serratura
·  due griglie in vetroresina 500x500 mm;
·   contenitore in lamiera zincata
(zincatura a caldo ≥ 12 μm)
di spessore pari a 3 mm
· n.2 gambi filettati aventi il fine del collegamento a terra della vasca;
·  pannello in rete a maglia quadrata mm. 20 x 20
· armadio in vetroresina per quadro BT
· armadio in vetroresina per concentratore
FINITURE
Le pareti esterne saranno rivestite con intonaco murale plastico idrorepellente, costituito da resine sintetiche pregiate e polvere di quarzo, ossidi coloranti ed additivi che garantiranno il perfetto ancoraggio sul manufatto, resistenza agli agenti atmosferici anche in ambiente industriale e marino, inalterabilità agli sbalzi di temperatura (da -20° a +60°C). Salvo diversa richiesta di e-distribuzione il colore sarà il RAL 6005. I bordi delle aperture per il passaggio cavi saranno rifiniti in modo da non presentare spigoli vivi, ferri sporgenti ecc. Nella parete esterna, in prossimità dello sportello, deve essere applicata una targa di identificazione delle dimensioni di cm. 10x10. La targa sarà di materiale non metallico incorporata nel calcestruzzo e contenere le seguenti iscrizioni:
·nome del Costruttore, 
·anno di fabbricazione,
·peso della piastra d’appoggio e peso del manufatto.
BASAMENTO
La piastra d’appoggio farà da pavimento interno e sarà costituita da un unico elemento realizzato in calcestruzzo armato prefabbricato. E’ ammesso, nella parte inferiore della piastra, un vano d’alleggerimento purché la pressione sul terreno risulti inferiore a 0,8 daN/cmq. Il profilo della base deve essere sagomato in modo da contenere con un idoneo incastro la struttura sovrastante e consentire l’aerazione. Nella piastra devono essere posizionati 4 inserti con golfare per il sollevamento, un foro e un cunicolo per il passaggio dei cavi MT e BT.La parte superiore avrà una finitura con cemento lisciato a staggia, senza sbavature e spigoli vivi o ferri sporgenti ed avere una leggera pendenza verso l’esterno
IMPIANTO DI MESSA A TERRA
La messa in opera della cabina completa degli elementi indicati  e delle opere da effettuarsi sul  terreno deve avvenire a cura e a carico del Costruttore. Qualora il sito dove si deve installare il manufatto necessiti di opere di particolare rilevanza – es. scavo nella roccia - o risulti non raggiungibile con gli automezzi pesanti a  pieno carico, La PRECABL, prima di iniziare i Lavori, prenderà preventivi accordi con i servizi tecnici di e-distribuzione. Nel caso si renda necessaria l'occupazione della sede stradale, la PRECABL rispetterà le norme vigenti alla data in cui ha luogo il montaggio in materia di sicurezza del traffico.  +